Cibo per cani: meglio secco o umido? Consigli per una dieta bilanciata.

Cibo per cani: meglio secco o umido? Consigli per una dieta bilanciata.

Ti stai domandando cos’è meglio tra scatolette o crocchette? Non sai proprio deciderti su come alimentare il tuo peloso?

Ecco perché abbiamo scelto di aiutarti in quella che sembra una vera e propria impresa.

Alla più classica delle domande se il cibo per cani è meglio secco o umido, però, noi rispondiamo senza dubbio: dipende!

Non disperare perché in realtà la questione è più semplice di quello che appare: ogni cane ha i propri gusti in fatto di pappa e c’è chi preferirà le crocchette, chi le scatolette e chi amerà entrambe. Il vero fattore determinante, quando si parla di alimenti per cani, è la qualità: il cibo che dovrai scegliere per il tuo bau dovrà essere bilanciato e completo.

In questo articolo abbiamo preparato per te qualche indicazione che dovrai tenere a mente per scegliere un’alimentazione corretta per il tuo peloso.

Pro e contro del cibo secco


Il cibo per cani è meglio secco o umido? Iniziamo subito osservando vantaggi e svantaggi dell’alimento secco.

I vantaggi
Uno dei principali vantaggi del cibo secco è la sua praticità: è facile da dosare, da conservare e da trasportare.

Una volta aperto ti basterà richiudere bene il sacchetto e conservarlo in un luogo fresco e asciutto della casa oppure inserirlo all’interno di contenitori ermetici per preservarne tutte le caratteristiche.

Inoltre le crocchette sono un alimento completo ed equilibrato pensato appositamente per soddisfare le esigenze nutrizionali del tuo peloso.

Il cibo secco, in più, stimola la masticazione e, grazie all’azione meccanica della crocchetta, diminuisce la formazione di tartaro e di placca: visto che generalmente i cagnolini non amano lo spazzolino, è un buon alleato della salute dentale.

Negli ultimi anni, inoltre, ormai tutte le aziende hanno iniziato a produrre tipologie differenti di crocchette a seconda di taglia, razza, stato fisiologico ed età del cane: un grande aiuto per alimentare il nostro bau sempre nel modo corretto.

C’è poi un vantaggio economico: in linea di massima le crocchette hanno un costo inferiore rispetto al cibo umido.

Infine, cosa non da poco, le crocchette sporcano meno rispetto al cibo umido e la ciotola sarà più semplice da lavare: ricorda che la pulizia della “zona pappa” è fondamentale!

Gli svantaggi
Se così lo possiamo chiamare, uno degli svantaggi dell’alimento secco è lo scarso contenuto di liquidi al suo interno.

È importante, allora, assicurarsi che fido beva la giusta quantità di acqua durante la giornata per non rischiare di disidratarsi, soprattutto durante le lunghe e calde giornate estive.

Pro e contro del cibo umido

Dedichiamoci ora ai vantaggi e agli svantaggi dell’alimento umido.


I vantaggi
Se un bau potesse parlare, soprattutto un golosone, è probabile che alla domanda se il cibo per cani è meglio secco o umido ti risponderebbe umido. Generalmente, infatti, questo tipo di pappa è considerato più appetibile ed è possibile che il tuo bau reputi sapore e profumo di questo alimento più invitati rispetto a quelli delle crocchette.

Inoltre le scatolette hanno al loro interno una maggiore quantità di acqua e se anche il tuo amico a quattro zampe non amasse bere, riceverà comunque il corretto apporto d’acqua.

Pensa che se all’interno delle crocchette l’umidità si attesta intorno al 12%, per quanto riguarda l’umido i valori si aggirano tra il 60 e l’80%.

Un altro dei vantaggi del cibo umido è la facilità di ingerimento: se il tuo cagnolino ha problemi alla bocca gli risulterà certamente più semplice mangiare.

Gli svantaggi
A differenza dell’alimento secco, il cibo umido non è sempre completo dal punto di vista nutrizionale e generalmente è necessario integrarlo con le crocchette.

Inoltre, come sicuramente potrai capire, si deteriora più facilmente rispetto alla pappa secca, soprattutto durante l’estate.

Possiamo considerare uno svantaggio anche il fatto che per raggiungere il valore energetico giornaliero necessario al tuo amico peloso dovrai somministrare un volume maggiore di pappa rispetto a quello delle crocchette. Questo significa, quindi, anche un costo maggiore della spesa.

Quest’ultimo fattore, però, potrebbe considerarsi un vantaggio in caso di cani mangioni: a più volume corrisponderà minore o uguale energia rispetto alle crocchette.

L’importanza dei valori nutrizionali del cibo per cani
Abbiamo visto vantaggi e svantaggi del cibo per cani umido e secco, ma come abbiamo detto all’inizio ci teniamo a sottolineare che il principio fondamentale da tenere sempre a mente è legato alla qualità della pappa. Questa deve rispettare sempre i valori nutrizionali necessari al suo fabbisogno.

Il cane ha bisogno di un’alimentazione in cui le proteine siano sempre presenti in grande quantità, ma che comprenda anche altri elementi.

Vediamo un po’ meglio nel dettaglio.

Proteine: queste sono fondamentali nell’alimentazione del cane. Il contenuto di proteine grezze all’interno di un alimento secco per animali adulti dev’essere di almeno il 22 – 24% e del 27 – 30% per i cuccioli.
Grassi: questi sono la fonte principale di energia del nostro peloso e perciò devono essere sempre presenti. A seconda del suo stile di vita, il nostro amico a quattro zampe avrà più o meno bisogno di grassi, ma in linea di massima possiamo dire che un cibo secco dovrebbe contenere tra il 10% e il 20% di grassi grezzi con un valore minimo del 5% per i cani.
Fibre: queste svolgono un importante ruolo per quando riguarda la regolarizzazione del transito intestinale ed è fondamentale per garantire le corrette funzioni digestive. Nei cibi secchi la fibra grezza è presente in quantità che possono variare tra il 2% e il 5%.
Carboidrati: questi non sono sempre indicati sulle confezioni, ma è fondamentale sapere quale sia la loro percentuale all’interno dell’alimento per essere certi che le proteine siano in quantità maggiori. Per farlo è necessario sottrarre dal totale (cioè da 100 visto che parliamo di percentuali) i valori di tutti i nutrienti elencati nella tabella. Il numero che rimarrà sarà appunto la quantità di carboidrati presenti nel cibo. La formula è questa:

% di carboidrati = 100 – %proteine – %grassi – %fibre – %ceneri – %altri componenti in tabella – %umidità


Ceneri grezze: con questa denominazione sono indicati i sali minerali tra cui calcio e fosforo che devono essere presenti rispettivamente in quantità superiori allo 0,6% e 0,5% nel cibo per cani.
Acidi grassi essenziali: parliamo di Omega 3 e Omega 6 e sono importanti per la salute della pelle e del pelo del cane.
Conoscere gli ingredienti e le giuste quantità che devono essere contenute all’interno della pappa del peloso è molto importante per garantire al tuo peloso una corretta alimentazione.

Come combinare umido e secco

Se ancora non hai ben chiaro se il cibo per cani è meglio secco o umido vogliamo darti un altro suggerimento: l’alimentazione mista (umido e secco) è sempre un’ottima scelta.

Quale sia la giusta quantità giornaliera di un alimento dipenderà da razza, età e taglia del tuo peloso, ma in linea di massima possiamo dire che due terzi di crocchette e un terzo di umido è una giusta combinazione.

Le due tipologie di pappa, infatti, non contengono le stesse percentuali di calorie al grammo e per questo motivo non sono interscambiabili. La cosa migliore sarebbe quella di somministrarli in momenti e giornate diversi.

Per una maggiore sicurezza, lasciati guidare dal tuo veterinario di fiducia: saprà di certo indicarti dosi e quantità corrette.

Se sei interessato all'acquisto di alimenti umidi o secchi per il tuo bau, visita il nostro pet shop:

Torna al blog

Lascia un commento

Si prega di notare che, prima di essere pubblicati, i commenti devono essere approvati.